12.1 C
Comune di Trani
martedì, Settembre 29, 2020
Home Notizie Stress da coronavirus, consigli dall’OMS su come arginarlo

Stress da coronavirus, consigli dall’OMS su come arginarlo

In uno scenario di emergenza globale e improvvisi cambiamenti di stili di vita, inevitabilmente si presenta anche lo stress. Ma ci sono vari modi per contenerlo.

Secondo un’infografica dell’OMS, è normale sentirsi tristi, confusi e spaventati in questi casi, ma alcuni semplici rimedi possono aiutarci: parlare con le persone di cui ci fidiamo, cercare informazioni solo su fonti attendibili (Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, OMS), non consultare ossessivamente social media che presentano situazioni catastrofiche. Bisogna mantenere uno stile di vita sano (non fumare, non bere), anche dovendo stare a casa e continuando a sentire amici e familiari via telefono o e-mail.

Anche i bambini possono essere sotto stress, diventando più agitati, inquieti ed insistenti nelle loro richieste. Possiamo e dobbiamo aiutarli, come suggerisce l’OMS. Hanno bisogno anche loro di essere rassicurati e ascoltati, di una carezza in più, di spiegazioni. Ad esempio, in caso di separazione per ricovero in ospedale, si possono stabilire comunque contatti regolari con loro anche per telefono, e rassicurarli fornendo spiegazioni chiare con un linguaggio adatto alla loro età, tipo: la mamma, il papà, o un’altra persona della famiglia, potrebbero iniziare a non sentirsi bene e potrebbero andare in ospedale per un po’ di tempo.

Per un approfondimento,  scarica le infografiche in italiano dal sito OMS Coronavirus: (il PDF allegato tradotto in Italiano)

INFORMARE PER FORMARE

Ictus, infarto e 118 – “Casa Serena” del 5/03/2019

Gli infermieri dell'OPI BAT si soffermano a parlare dell'utilizzo improprio delle chiamate al 118 che vanno ad appesantire un sistema che invece necessita di...

ARICOLI RECENTI

Infermiere di famiglia e comunità: con il via libera per le Regioni è una realtà per i cittadini e il SSN

Dopo l’iniezione di organici del “Decreto Rilancio” (subito 9.600 unità), la Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) ha avviato con...

Mangiacavalli (FNOPI) su riforma 118 – Il Ddl così non va. Servono interventi strutturali

Disegno di legge 1715 di riforma del servizio 118: troppe deroghe sugli ambiti di operatività del servizio e i tempi di intervento...

SI all’UNIBA per le prove selettive. NO per la prova scritta al maxi concorso per Infermieri. I due pesi e le due misure della...

Il Dipartimento Salute della Regione Puglia con un proprio comunicato stampa dello scorso 31 agosto ha reso noto di aver rinviato la...

Test di ammissione alle professioni sanitarie: il 33% delle domande è per infermiere

Domani, 8 settembre, 77.205 giovani proveranno i test di ammissione alle 22 professioni sanitarie (infermiere, fisioterapista, logopedista, dietologo, tecnico di radiologia ecc).