12.1 C
Comune di Trani
giovedì, Settembre 23, 2021
Home Notizie MISE: un francobollo per ringraziare e fissare nella memoria tutte le professioni...

MISE: un francobollo per ringraziare e fissare nella memoria tutte le professioni sanitarie

Presi alla sprovvista dalla pandemia, i professionisti della Sanità non si sono tirati indietro e dall’inizio del 2020 a oggi hanno salvato centinaia di migliaia di vite, e sono stati sempre accanto a tutti, anche a chi non ce l’ha fatta. Ma ogni professione ha perso anche decine, centinaia di colleghi che hanno contratto il virus per non lasciare mai soli i cittadini.

A poco più di un anno dall’inizio di tutto questo, e mentre ancora gli operatori della Sanità sono impegnati tutti in prima linea – dalla diagnosi e la terapia, all’assistenza e all’accesso a farmaci e dispositivi, dalla ricerca al supporto psicologico, dall’assistenza alle donne nel percorso nascita, ai fragili e alle loro famiglie, alla guida per salvaguardare la salute anche con azioni mirate alla riduzione del contagio nella campagna vaccinale – il ministero dello Sviluppo economico ha deciso di testimoniare la loro dedizione con un francobollo della serie ”il senso Civico” e fissare nella memoria il loro operato. Da sempre l’emissione di un francobollo commemorativo svolge una funzione culturale rilevante e da sempre segna i momenti cruciali nella storia di un paese.

“L’impegno di chi lavora per la tutela della salute è quello di curare e assistere tutti, anche prevenendo per quanto più possibile   la diffusione del virus”, hanno dichiarato i rappresentanti delle oltre 30 Federazioni che rappresentano più di 1,5 milioni di professionisti della Sanità.

Proprio perché non ci si limiti alle celebrazioni, le Federazioni ribadiscono la loro richiesta di dare impulso alle campagne vaccinali, calibrare l’assistenza e la cura non solo negli ospedali, essenziali per la cura delle persone, ma anche sul territorio perché a nessuno sia negata la continuità assistenziale e le cure finalizzate innanzitutto a ridurre la sofferenza dei malati e delle persone che gli sono accanto.

Si rinnova, quindi, un doppio appello: alle istituzioni e ai cittadini.

Alle istituzioni perché diano il maggiore impulso possibile alla campagna vaccinale, snellendo i processi decisionali, investendo sulle competenze di tutti i professionisti e accelerando approvvigionamenti e vaccinazioni per raggiungere al più presto l’immunità di comunità.

Ai cittadini, perché rispettino le regole di buon senso finalizzate alla prevenzione senza le quali aumenta esponenzialmente, nonostante gli sforzi, il numero dei contagi.

Infine, i professionisti in prima linea nella lotta contro la pandemia dedicano questo francobollo, che li ricorda tutti, coloro che con la loro attenzione e partecipazione possono aiutarli ad arginare e poi fermare la diffusione del virus. Il messaggio delle Professioni è chiaro: “Per sconfiggere il virus è necessaria la collaborazione di tutti e nessuno può sottrarsi”.

INFORMARE PER FORMARE

Abusivismo professione infermieristica – “Casa Serena” del 16/04/2019

Gli infermieri dell'OPI BAT si soffermano a parlare di un argomento molto importante come quello dell'esercizio abusivo della professione, una piaga diffusa in particolare...

ARICOLI RECENTI

Regolarizzate le posizioni del Coordinatore dell’Area Sanitaria dei corsi OSS

La ASL BAT pubblica l’avviso interno di selezione (Delibera del Commissario Straordinario n. 530 del 29/08/2021) per la formazione di un albo per il...

L’OPI BAT presente all’interno del festival Letterario biscegliese “Libri nel Borgo Antico”

Domenica 29 agosto alle ore 19:30 in piazza Duomo a Bisceglie, all’interno del Festival Letterario “Libri nel Borgo Antico”, Leonardo Di Leo, moderato dal...

Gli OPI pugliesi chiedono il ritiro della delibera per reclutare infermieri di famiglia presso la ASL FG

Con una lettera inviata al Direttore dell’ASL FG dott. Vito Piazzolla, all’Assessore Sanità della Regione Puglia Prof. Luigi Lopalco e al Direttore del Dipartimento...

Targa in memoria di medici, infermieri e operatori sanitari: Il sindaco Lodispoto avrebbe fatto meglio a tacere che non insultare il presidente OPI...

“Nessuna ripicca personale, solo la presa d'atto di una omissione clamorosa alla quale l'amministrazione comunale di Margherita di Savoia e il suo sindaco, Bernardo...