12.1 C
Comune di Trani
venerdì, 3 Aprile, 2020
Home Iniziative Nel segno della prevenzione il Campus 3S conquista anche a Minervino Murge

Nel segno della prevenzione il Campus 3S conquista anche a Minervino Murge

Dopo il grande successo delle tappe pugliesi di Spinazzola e Canosa di Puglia, ritorna in Puglia a Minervino Murge l’appuntamento sulla prevenzione del Campus della Salute (Salute Sport Solidarietà).

La manifestazione patrocinata dal Comune di Minervino Murge, dalla ASL BT e dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT ha come obiettivo comune quello di coinvolgere i tanti cittadini che prenderanno parte all’evento dando loro la possibilità di sottoporsi in modo totalmente gratuito a controlli sanitari, mettendo al centro l’importanza della prevenzione e dell’adozione di corretti stili di vita.

La città di Minervino Murge si trasformerà in un immenso “Villaggio della Prevenzione” dedicato interamente alla salute ed al benessere, presso Villa Faro. Il programma presenterà svariate ed interessanti attività per sportivi, famiglie, gruppi di amici e semplici visitatori. L’intenso e variegato calendario prevede stage di diverse discipline sportive, mini-convegni, incontri e corner educativi, giochi e tanta musica.

Il campus della Salute verrà allestito dalle associazioni no profit come il  GOE (Gruppo Operativo Emergenze) di Minervino Murge e il SER (Servizio Emergenza Radio) di Spinazzola.

“Vista l’aderenza ed il riscontro positivo della cittadinanza in merito agli eventi già realizzati in Puglia tra il 2017 ed il 2019 continuano le infermiere dott.ssa Menchise Grazia Maria, dott.ssa Loiodice Luigia e alla dott.ssa Superbo Sabatina, referenti del Campus di Minervino Murge – abbiamo pianificato una nuova tappa del nostro progetto strategico “Campus 3S – Salute Sport e Solidarietà” nella città di Minervino Murge per i prossimi 6-7 e 8 Giugno 2019: in questa occasione vorremmo allestire ambulatori dedicati alla cronicità ed i particolare di Endocrinologia, Cardiologia, Nutrizione, contrasto all’Osteoporosi, Senologia, Pneumologia. Oltre all’area medica sarà organizzata un’area dedicata alla pratica sportiva per sensibilizzare la cittadinanza alla cura della propria salute anche attraverso l’attività fisica”.

Durante il 7 giugno è stata anche programmata grazie alla Frates una tappa straordinaria dedicata alla donazione sangue.

Il progetto “Campus 3S” coniuga una vasta serie di attività mediche con un’ampia scelta di sport e divertimenti per tutta la famiglia, al fine di raccogliere fondi da destinarsi alla Ricerca ed alla Prevenzione ed intende essere un momento in cui esprimere vicinanza nell’affrontare la malattia e nell’impegno a prevenirla, ad ogni età, in ogni professione, in una Comunità che prova a non escludere nessuno dal diritto alla cura.

Durante la manifestazione ci sarà anche uno stand dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche della sesta provincia pugliese (OPI BAT) che illustrerà i progetti che gli infermieri stanno sviluppando sulla presa in carico del paziente. Siamo orgogliosi- continua il presidente OPI BAT dott. Giuseppe Papagni – della partecipazione anche a questa edizione del Campus 3S per la grande affluenza prevista e come cassa di risonanza positiva per un successivo piano di riorganizzazione del sistema salute. Come Ordine provinciale delle Professioni Infermieristiche (OPI BAT) siamo sempre disponibili ad iniziative dedite alla prevenzione e informazione sui corretti stili di vita, osservando la massima professionalità e il massimo impegno che il professionista infermiere è in grado di fare”.

Conclude Maria Grazia Menchise, infermiera e referente ambulatori della cronicità della BAT: ”Vogliamo esprimere i nostri ringraziamenti per la realizzazione dell’evento agli sponsor, agli ideatori del progetto Campus 3S l’avvocato Tommaso Mandato e la presidente nazionale del Campus Salute Onlus Prof.ssa Colao, Ordinario di Endocrinologia presso l’Università di Federico II di Napoli, il Direttore Generale ASL BT avv. Alessandro Delle Donne e il dott Domenico Antonelli, Direttore del Distretto n.3 (Canosa di Puglia-Minervino-Spinazzola) per l’impegno e la sensibilità dimostratasi. Sono molto soddisfatta della sensibilità dimostrata da tutti verso la promulgazione della prevenzione. Voglio ringraziare in particolar modo tutti i care manager della ASL BT che insieme a me si sono prodigati nella buona riuscita dell’evento e tutti i giorni si impegnano negli Ambulatori della Cronicità nell’alimentare una salute consapevole”.

INFORMARE PER FORMARE

Incidenti domestici (seconda parte) – “Casa Serena” del 26/02/2019

Continua il percorso degli infermieri dell'OPI BAT sugli incidenti domestici. La casa è considerata nell’immaginario comune il luogo sicuro per eccellenza. Nella realtà in...

ARICOLI RECENTI

#INFERMIERIPERCOVID: in 9.448 hanno risposto alla chiamata. Ora nessuno li lasci soli

In 9.448 hanno risposto “ci sono” alla chiamata della Protezione civile per dare supporto, aiuto e collaborazione professionale ai colleghi delle zone d’Italia dove...

Infermieri per COVID: Parte la task force per intervenire nelle zone più colpite

E’ stata avviata la procedura per l’integrazione dell’unità medico specialistica già selezionata dal Dipartimento della Protezione Civile e che sta operando a supporto delle strutture sanitarie regionali...

Le richieste degli infermieri di Bari, BAT e Brindisi sull’emergenza COVID-19: “Necessario eseguire i tamponi a tutto il personale sanitario”

“E’ necessario eseguire i tamponi al fine di individuare, in maniera precoce, gli infermieri e gli altri operatori sanitari positivi al COVID-19 ed evitare...

Infermieri: “Un trattamento da parte dello Stato e di molte Regioni inversamente proporzionale al nostro contributo”

“Gli infermieri stanno dando tutto, anche la salute nell’emergenza COVID-19 e tutti lo riconoscono, per primi i cittadini. Ma dallo Stato, nonostante le citazioni...