Un’assistenza basata sui risultati della ricerca contribuisce a migliorare gli outcomes assistenziali rispondendo secondo EBN (Evidence Based Nursing) alle richieste di assistenza dei pazienti, delle famiglie e della comunità. Inoltre, conoscenze uniformate hanno risvolti positivi anche sugli stessi infermieri e sul loro operato nel Sistema Salute.

Medici senza frontiere cerca urgentemente infermieri: “per i nostri progetti, come è riportato sul sito web della fondazione, cerchiamo infermieri motivati che abbiano buona esperienza e autonomia lavorativa. Si dovranno occupare, oltre che dell’assistenza nei diversi reparti ospedalieri o nei centri di salute, anche di attività più specifiche come la gestione dell’igiene ospedaliera, la sterilizzazione, la farmacia, oppure di emergenze nutrizionali o campagne di vaccinazione”.

Sono, inoltre, molto importanti le capacità di formare, supervisionare e gestire team di personale sanitario e infermieristico locale. Talvolta potranno essere affidati loro dei compiti con responsabilità ulteriori.

Requisiti indispensabili per la candidatura sono la Laurea in scienze infermieristiche o Diploma di infermiere professionale; due anni di esperienza lavorativa professionale recente di cui una tra le seguenti caratteristiche:

  • corso di medicina tropicale riconosciuto dal circuito troped;
  • significative esperienze lavorative in paesi in via di sviluppo;
  • profilo specifico: sala operatoria (strumentista);
  • conoscenza di inglese e francese
  • disponibilità per 6-9 mesi

Requisiti preferenziali:

  • esperienza nell'ambito della salute pubblica
  • esperienza di TBC e HIV/AIDS
  • esperienza di supervisione e insegnamento

Per ulteriori informazioni sul processo di reclutamento, sulle condizioni e per candidarsi, si può visitare il seguente link: (VEDI)

I dati nazionali ed internazionali più recenti evidenziano una crescente incidenza e prevalenza di malattie croniche, anche a fronte del progressivo invecchiamento della popolazione. Le persone con queste problematiche hanno necessità assistenziali molto complesse che richiedono, per esempio, la presa in carico complessiva della persona, il coinvolgimento delle famiglie/caregiver, un’intensa attività di educazione, l’integrazione tra approcci, servizi e discipline differenti, l’introduzione di tecnologie innovative per il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone e la garanzia della continuità nelle cure.

Anche per il 2010, il Collegio Ipasvi di Grosseto, presieduto da Claudia Monaci, indice il Concorso nazionale di Ricerca Infermieristica-infermiera Gemma Castorina, aperto a tutti gli infermieri italiani, agli studenti del III anno del Corso di laurea in Infermieristica e ai dipendenti dell’Azienda Usl 9 di Grosseto.

Il Collegio IPASVI BAT, anche per l'anno 2017, ha istituito il premio con lo scopo di favorire e stimolare nei giovani colleghi infermieri l’impegno nella ricerca infermieristica, come strumento fondamentale per effettuare interventi assistenziali di documentata efficacia.

  1. Notizie
  2. Comunicato
  3. Formazione

Calendario

« Aprile 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30