Anche l’Ordine delle Professioni infermieristiche della sesta provincia pugliese ha espresso la sua valutazione sulla chiusura del punto nascita dell'ospedale "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie: “La deroga chiesta al Ministero della Salute - dichiara Giuseppe Papagni - da parte del presidente Emiliano non può essere motivo di soddisfazione se poi il presidio biscegliese rimane classificato come ospedale di base”.

I cittadini della BAT - continua il presidente OPI BAT - sono già penalizzati da un numero di posti letto decisamente inferiore rispetto alle altre province pugliesi, chiedono il rafforzamento dell'offerta sanitaria anche attraverso l'assunzione di operatori sanitari”.

La sanità della provincia BAT è sempre più schiacciata da Bari e Foggia con l'annuncio della chiusura del punto nascita dell'ospedale di Bisceglie, che viene classificato ospedale di base nell'ultimo riordino della rete ospedaliera varato dalla regione Puglia” ha concluso il presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche Giuseppe Papagni.

Diamo il meglio di noi” è il claim della campagna - promossa dal Ministero della Salute insieme al Centro Nazionale Trapianti e alle associazioni di settore, AIDO - che sarà arricchita da manifestazioni ed eventi, con il sostegno e la collaborazione delle Regioni e Province Autonome, Enti Locali e Istituzioni sanitarie.

L'ordine delle Professioni Infermieristiche comunica a tutti gli iscritti che da mercoledì 20 marzo è possibile richiedere gratuitamente l'attivazione della casella PEC (Posta Elettronica Certificata).

Un’iniziativa premiata sempre dall’entusiasmo alla quale gli infermieri ogni anno partecipano con la loro conoscenza, contribuendo alla veicolazione dei contenuti di professionalità che il concorso si propone di promuovere, in riferimento al ruolo dell’infermiere; attraverso il riconoscimento, infatti, si valorizzano le qualità degli infermieri iscritti all’Ordine OPI di Barletta - Andria – Trani.

Anche quest’anno la Fondazione Sicurezza in Sanità e AReSS Puglia ripropongono un momento di confronto “a Sud” sui temi della sanità e del sociale con il Forum Mediterraneo in Sanità 2018 che si terrà a Bari il 13 e il 14 settembre all’interno degli eventi della 83ma Fiera del Levante (Programma).

Apprendiamo di improvvide dichiarazioni, riprese dai media, rese dal direttore generale della ASL BT, avv. Alessandro Delle Donne, in risposta al nostro grido d’allarme espresso in una nota del 29 giugno u.s. (Papagni (OPI BAT): "Con la mancata assunzione di personale nella ASL BT si stanno compromettendo le prestazioni sanitarie per i cittadini").

"Denunciamo ciò che stiamo vivendo. L'abbassamento dei Livelli di Assistenza è dovuto alla cattiva gestione del personale ed alla mancata e scorretta programmazione del fabbisogno di personale. Nella ASL BT, in particolare al "Bonomo" di Andria, si corre il rischio di accorpare reparti e ridurre i servizi che vengono erogati ai cittadini".

Sono queste alcune delle parole pronunciate dal Presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT Giuseppe Papagni in riferimento ai tagli ed agli enormi disagi registrati nella sanità pugliese, dove la sospensione temporanea dei ricoveri dell'U.O. di Cardiologia del P.O. di Bisceglie "Vittorio Emanuele II", disposta fino al prossimo 10 agosto, è solo l'ultimo tassello di un puzzle che delinea le problematiche e le criticità che la sanità della sesta provincia pugliese sta affrontando.

"Il problema non è solo dei disservizi dell'ASL BT - continua il Presidente OPI BAT - ma anche della mancata assunzione di personale infermieristico sia dal concorso, i 34 Infermieri vincitori aspettano di essere convocati per la firma del contratto, sia da avvisi pubblici, con bando scaduto l'anno scorso a cui non è ancora seguita la delibera della graduatoria da utilizzare per queste occasioni di estrema urgenza".

Il Presidente dell'OPI BAT Papagni invita alla fine il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ad intervenire ed accogliere le esigenze dei cittadini in un periodo, quello estivo, che vede la riduzione del personale sanitario dovuta alle ferie estive, in un territorio con una forte vocazione turistica.

"L'ordine delle Professioni Infermieristiche farà tutto ciò che servirà per tutelare la salute dei cittadini, garantire le cure anche in questo particolare periodo" - conclude il Presidente Papagni.

 

 

Si conclude anche quest’anno a Spinazzola, superando il 2017 con oltre 500 visite mediche gratuite, diversi momenti informativi, numerose attività sportive e grande senso di comunità, la tappa pugliese del progetto Campus3S sostenuto da Fondazione CON IL SUD e svolto in collaborazione con Sportform ed Amesci.

Un’assistenza basata sui risultati della ricerca contribuisce a migliorare gli outcomes assistenziali rispondendo secondo EBN (Evidence Based Nursing) alle richieste di assistenza dei pazienti, delle famiglie e della comunità. Inoltre, conoscenze uniformate hanno risvolti positivi anche sugli stessi infermieri e sul loro operato nel Sistema Salute.

Dopo dieci anni non è solo questione di rinnovo ma di dignità professionale”, forte è l’attenzione richiamata dalla presidente del FNOPIBarbara Mangiacavalli, sul rinnovo del contratto del comparto. Anche l’ordine provinciale della BAT, guidata dal presidente Giuseppe Papagni, si associa all’invito della Federazione Nazionale nel sostenere ogni iniziativa che punti a valorizzazione la professione infermieristica.

  1. Notizie
  2. Comunicato
  3. Formazione

Calendario

« Luglio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

INFORMATIVA PRIVACY - Per maggiori informazioni far riferimento all'informativa indicata nel menu INFORMAZIONI (a fondo pagina) relativamente alle voci "Informativa trattamento dati" e "Informativa Privacy e cookie" - GDPR 2016/679 PIXEL_LINK_LEGAL_TEXT