12.1 C
Comune di Trani
domenica, 12 Luglio, 2020
Home Comunicato IPASVI Bari e BAT invitano gli infermieri del 118 a sottoscrivere un...

IPASVI Bari e BAT invitano gli infermieri del 118 a sottoscrivere un documento da inviare alla Procura della Repubblica

Gli Infermieri del servizio 118 di Bari e Barletta – Andria – Trani vanno al contrattacco. E lo fanno, attraverso i loro ordini professionali IPASVI, con la sottoscrizione di un documento nel quale chiedono, alle Procure della Repubblica di Bari Trani, di aprire un’inchiesta per accertare quanto è stato riportato attraverso alcuni servizi giornalisti, in merito ad alcuni disservizi del 118.

La vicenda risale a poche settimane fa, quando è esplosa una vera e propria bomba mediatica, a seguito di un documento inviato dal coordinatore del servizio territoriale 118, Antonio Di Bello ai referenti d’area del servizio di emergenza/urgenza, con il quale si chiedeva di verificare se si fossero effettivamente registrati gravi episodi, addebitati ad alcuni equipaggi del 118.

Tra questi comportamenti, tutt’altro che leciti, venivano riportati anche presunte richieste di denaro da parte degli Infermieri ai pazienti o, caso ancor più grave, situazioni nei quali i Sanitari si sarebbero rifiutati di effettuare interventi in emergenza.

Gli infermieri del 118 di Bari e BAT e i loro Ordini professionali, rappresentati dai presidenti Saverio Andreula e Giuseppe Papagni, hanno deciso di passare al contrattacco e chiedere alle Procure della Repubblica di Bari e Trani di verificare se è stata aperta un’inchiesta su presunti abusi e omissioni di Medici e Infermieri del servizio 118; di accertare la verità dei fatti per consentire di isolare le cosiddette “mele marce”; ma anche di essere pronti a presentare una denuncia per diffamazione e calunnia nei confronti di chi ha voluto generalizzare la questione, accusando gli Infermieri di prendere soldi dai pazienti.

 

Approfondimenti:

INFORMARE PER FORMARE

BLS-D e manovre di primo soccorso col defibrillatore semiautomatico – “Casa Serena” del 19/03/2019

Nel nostro Paese, una persona ogni circa 1000 abitanti perde la vita per morte cardiaca improvvisa; la sua asintomaticità è la causa principale di...

ARICOLI RECENTI

Gli infermieri OPI BAT incontrano in Ministro Francesco Boccia

«Gli infermieri, così come i medici, sono stati i protagonisti assoluti della lotta in trincea al Coronavirus, sempre in prima fila senza mai tirarsi...

Convocazione iscritti assemblea annuale OPI BAT anno 2020

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT convoca tutti gli iscritti, ai sensi del DPR. n. 221 del 05/04/1950 art. 23 e 24, per l’approvazione...

Stati generali: gli infermieri illustrano a Conte i presupposti per il futuro della professione

La Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche, che con i suoi 450mila iscritti rappresenta oltre il 41% delle forze del Servizio sanitario nazionale...

Gli infermieri OPI BAT presentano a Boccia le istanze sull’infermiere di famiglia

Il Ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, domenica scorsa ha visitato l’ospedale di Bisceglie, unico presidio Covid nella provincia BAT. In tale occasione,...